Clemì, il vortice di bollicine di Glauco e Pierluigi

La clementina non teme più rivali, è pronta a sfidare il mercato sulla qualità persino con gli scarti

Share on Google+0Tweet about this on Twitter0Share on Facebook0
MEDI MAIS CALABRA_22 rid

La clementina, un incrocio tra mandarino e arancio. E la Piana di Sibari in Calabria, è il suo regno. Il distretto con la più alta produzione al mondo.

Glauco e Pierluigi si riforniscono in tutta la Piana, prelevano tutte le pezzature che per dimensione, nonostante l’elevata qualità, il mercato rifiuta, e diventano perle di gusto. Una fra queste è "Clemì", bibita gassata a base di clementina. Ancor prima che fosse d’obbligo, questa azienda inseriva già il 20% di succo all'interno, spiazzando la concorrenza delle bibite che si fermava al 12%.

Clemì è oggi una bevanda per giovani e per famiglie, diffusa nei bar, ma anche negli hotel, ristoranti e caffè. La bibita è senza aggiunta di zuccheri, addolcita dalla sola naturale e vera polpa di clementina, ed è anche senza glutine e a basse calorie. Ecco perché il progetto Clemì ha la traiettoria segnata. È Sud, è Calabria, bontà, benessere, ma anche brio e progetto green. Le perle di Clemì fanno compagnia alla bevanda gassata: concentrati, sorbetto, granite, polaretti e glassa hanno spremuto la clementina, conquistando tutti, dai palati più esigenti al gusto dei bambini.

Provare per credere!

Share on Google+0Tweet about this on Twitter0Share on Facebook0

Fotogallery