Az. Agr. Casa Madaio – Renata Madaio (SA)

Dalla storia alla ricerca: il futuro si guarda indietro

Share on Google+0Tweet about this on Twitter0Share on Facebook0
madaio1.jpg

Una tradizione millenaria, un territorio votato alla cultura degli allevamenti di bufala, un ambiente soleggiato rimasto intatto perché al riparo dalle invasioni industriali ed infine il richiamo turistico del Parco nazionale del Cilento non potevano bastare per fare dei prodotti di Casa Madaio un’eccellenza italiana da esportare in tutto il mondo. Bisognava fare ricerca, approfondire gli aspetti culturali di una tradizione culinaria, volgendo lo sguardo ad un passato per afferrare piccoli e inaspettati angoli di opportunità commerciale. Così il prezioso latte di bufala ha conosciuto elaborazioni e raffinazioni fino a tradursi in inimitabili chicche di prelibatezze uniche. Dai formaggi agli yougurt, dalle caciotte ai fagottini di bufala, alle creme con latte appena munto, fino ai semistagionati, ai pecorini ai prodotti caprini, l’azienda Casa Madaio vive una costante sperimentazione per combinare i prodotti primari con erbe, aromi e spezie antiche di questa terra. Bisogna risalire i monti, e dalla Piana del Sele arrampicarsi fin sulle vette dei monti Alburni. E’ lì che avviene la stagionatura, in un ambiente climaticamente ideale per l’invecchiamento e la raffinazione dei formaggi. La costante esplorazione, il sistematico studio, volto alla diversificazione dei prodotti, ha condotto l’azienda Casa Madaio fin dentro le grotte dei briganti e, là dove un tempo venivano stipate e nascoste le poche ricchezze di un’alimentazione contadina, negli stessi sacchi di lino, oggi vengono custoditi i prodotti caseari dell’azienda ebolitana.

Share on Google+0Tweet about this on Twitter0Share on Facebook0

Fotogallery