Comune di Salerno

Qui dove l’incidenza dell’obesità dei bambini è superiore alla media italiana, viene in soccorso l’agricoltura a chilometro zero

Share on Google+0Tweet about this on Twitter0Share on Facebook0
Comune_di_salerno-17

A Salerno un bambino su due ha problemi di sovrappeso, mentre nel resto d’Italia accade a un bambino su tre. Bisogna dunque intervenire con la prevenzione, e fare in modo che sia efficace. Quindi non tardiva. Ecco come si crea rete tra Comune, sanità, università, agricoltura e associazionismo per realizzare un progetto di educazione alimentare rivolto sì ai bambini, ma che passa attraverso la formazione degli insegnanti, dei genitori e alla fine dei bambini dei bambini, ovvero dei pupazzi a cui i ragazzini devono insegnare le buone pratiche della merenda.

Prodotti a chilometro zero in mensa, ma anche sviluppo dei sensi ed esplorazione dei sapori e dei colori. Il risultato sono appuntamenti di gioco e di insegnamento, un opuscolo di formazione, e buone pratiche a scuola come a casa.

A Salerno i bambini - bada bene - in età pre-scolare, imparano la stagionalità dei prodotti, mese per mese e abbattono la neo fobia, il rifiuto all’alimento nuovo: adorano la frutta, la verdura e i cereali, e sono ghiotti di yogurt bianco. Quello che fa fare i capricci.

Share on Google+0Tweet about this on Twitter0Share on Facebook0

Fotogallery