Az. Agr. Sa Mura Bianca – Alessandro Sechi (SS)

ll pastore sardo al romanzo preferisce l'impresa

Share on Google+0Tweet about this on Twitter0Share on Facebook0
bianca01.jpg

La terra è brulla, la fatica quella di sempre e la sagoma del protagonista è di quelle che si ritrovano nei romanzi che raccontano le suggestive e rocambolesche storie dei pastori sardi. Ma al romanzo c'è chi preferisce l'impresa agricola, pur colorandola di tradizioni, aneddoti e saperi che in nessun altro posto si riscoprono, se non nella lontana isola sarda. Questo è possibile ritrovare nelle ricotte, nei formaggi, nelle caciotte di questo intraprendente imprenditore agricolo. Dentro c'è caglio vegetale, lavorato con le tecniche artigianali che hanno reso celebre questa tradizione casearia. Le pecore sarde al di là del continente per la gioia di vegetariani e musulmani. Da suo padre ha preso volentieri il testimone che lo porterà a produrre i preziosi formaggi di pecora che dalla Sardegna raggiungeranno il Continente e da qui ripartiranno per soddisfare i palati dei vegetariani e degli islamici che hanno riservato una ricca nicchia di mercato a questo nobile formaggio di pecora sardo. I suoi prodotti possono essere acquistati direttamente in azienda, dalle mani di chi li ha lavorati, assicurando cura e attenzione dal primo belato del piccolo capretto all'ultima forma di formaggio che conserva i profumi, gli aromi e l'essenza di una Sardegna tanto selvaggia quanto docile e generosa, proprio come le sue capre. Gocce di latte antico nelle forme di formaggio

Share on Google+0Tweet about this on Twitter0Share on Facebook0

Fotogallery