Azienda agricola Cammarata – San Cataldo, Caltanisetta

Quando il coraggio di un’impresa ha il sapore della libertà

Share on Google+0Tweet about this on Twitter0Share on Facebook0
cammarata1.jpg

Si attraversano le colline aride siciliane, facendo rotta verso nord ed è in lontananza che si scorge la struttura dell’azienda Cammarata. Un’antica via mulattiera circuisce le montagne attraversando un paesaggio che è possibile apprezzare nei vecchi film che narrano i noti fatti di Sicilia. Qui ha deciso di scommettere la sua vita e quella dei suoi familiari il giovane Luca Cammarata. Le sue capre sono candidamente adagiate su un letto di paglia dorata, come fosse un salotto rurale per ospiti d’eccezione. Con lui una famiglia di extracomunitari che qui ha ritrovato dignità ed una nuova opportunità di esistenza. La sveglia di Luca suona alle 4 di ogni mattina, la mungitura avviene a mano, come erano soliti fare i vecchi pastori siciliani. Luca ha detto si ad anni di sacrifici, di rischio, di fatica. Luca ha detto no alla mentalità del ricatto che soffoca l’impresa e la libertà dell’uomo. Ha deciso comunque di avviare la sua attività con scarsi mezzi, pochi capi di bestiame e tanta intraprendenza facendo leva sulla qualità, la genuinità e la salubrità dei suoi prodotti. E’ lui che porta al pascolo le sue capre, lui le munge, lui trasforma il latte, in formaggi, e in yougurt, e le sue carni in salsicce caprine e di suino nero siciliano. E’ lui che con opera certosina ha dato sviluppo a quella che oggi è una vera impresa agricola capace di produrre reddito per sé e per i suoi collaboratori. E’ l’ora del tramonto quando le bestie fanno rientro dai pascoli, mentre i racconti di un’esistenza al confine si colorano dell’entusiasmo di una nuova avventura, quella di un nuovo riconoscimento regionale, da poco ottenuto. Un premio al suo operato, al suo coraggio e alla sua impresa. Luca ha detto si ad ‘Addio pizzo’ e a quanti vogliono fare visita alla sua azienda per conoscere da vicino tutte le fasi di produzione dei suoi prodotti caseari. Gli appuntamenti della vendita diretta nei mercati di Campagna Amica sono stati per lui un’ottima occasione di vendita dei suoi prodotti e tutt’oggi rappresentano un’opportunità di sviluppo ulteriore dell’azienda. Luca si espone senza tentennamenti contro chi mette un freno allo sviluppo del suo territorio e intanto mette la sua faccia sul marchio di qualità dei suoi prodotti puntando sulla trasparenza e la tracciabilità.

Share on Google+0Tweet about this on Twitter0Share on Facebook0

Fotogallery