IL PRIMO KIT DELL’AGRIPASTICCERE di Mariangela Stoppini

Creatività in cucina: in un kit il fantastico mondo delle nocciole. Bouquet dolce e salato nel ricettario.

Share on Google+0Tweet about this on Twitter0Share on Facebook0
7

Mariangela è completamente immersa nel suo noccioleto, dove la fantasia scorre fino a dare vita a un kit per casalinghe unico nel suo genere. Questo noccioleto, è il primo nato in Umbria in collaborazione con l'Università di Perugia. Da qui nascono le nocciole, la cui destinazione primaria era la pasticceria. Ma Angela ha voluto sperimentare nuove strade e ora il suo kit, è richiesto da chiunque ha voglia di sbizzarrirsi in cucina.

All’interno ci sono tutte le fasi di lavorazione della nocciola. Dalla nocciolina intera tostata, alla granella di nocciole, fino alla farina e alla pasta di nocciole. Le varie anime di questo meraviglioso frutto, in cucina o in laboratorio, possono combinarsi insieme per dare vita a preparazioni dolci o a piatti salati. Il kit contiene anche un ricettario, la cui caratteristica è quella di lasciarsi arricchire dalle ricette degli altri. Chiunque si mette in gioco con il kit di Mariangela, può stabilire una connessione con lei, attraverso il proprio sito o sui social, in modo da dare suggerimenti per nuove realizzazioni, che finiranno nel ricettario.

Diventano quindi condimento per primi o secondi piatti, ma anche impasti, biscotti, creme e sperimentazioni di ogni genere. Mariangela è a lavoro ad un portale per la vendita on line. Ma il kit è già prenotabile dal sito, oppure acquistabile in azienda, dove gli ospiti dell’agriturismo si offrono volentieri per fare da assaggiatori. L’azienda si sviluppa su una superficie di 10 ettari, completamente a noccioleto; conta 7 mila piante e produce dai 0 ai 150 quintali di nocciole, in funzione del clima, ogni anno.

Share on Google+0Tweet about this on Twitter0Share on Facebook0

Fotogallery